CGIL e tabù

Si chiama tabù, qualcosa di cui non si può parlare. Nel linguaggio comune e in quello degli addetti ai lavori: sono tabù idee, oggetti, azioni il cui contatto è ritenuto pericoloso, quindi da evitare. Meglio non parlarne e ovviamente chi lo fa va immediatamente sotto processo: ha infranto una delle regole cardine della comunità. La comunità coltiva il tabù e ne assicura il rispetto. Nel nostro caso la comunità è il ceto politico della vecchia sinistra italiana, quello erede della tradizione e della cultura più conservatrici del PCI e del massimalismo socialista. Il tabù è la critica di un giornale di sinistra, vicino al partito di sinistra che guida il governo, al sindacato della sinistra per antonomasia, la CGIL. La discussione è di queste ore e già sono scesi in campo i custodi del tabù, a difesa della comunità minacciata. Cosa si è detto di grave da far ritenere violato il tabù? Apparentemente nulla ma il tabù è minacciato per il semplice fatto di essere en [...]

09 Gen 2017 • Giorgio Armillei

L'album dei ricordi

La tripletta del 2016 (Brexit, Trump, NO) sembra aver annientato le prospettive della “sinistra di centro” uscita vincitrice dalla fine del secolo breve. Quella sinistra si fonda su due assunti. I [...]

31 Dic 2016 • Giorgio Armillei

Ancora sul Referendum costituzionale - L. Lochi

Ancora sul Referendum costituzionale Luigi Lochi Questo intervento intendere chiudere, per quanto mi riguarda, le riflessioni intorno alla Riforma costituzionale e al suo Refere [...]

16 Dic 2016 • Isabella Nespoli

Intorno ad alcune confutabili tesi dei sostenitori del "si"

di Giovanni Bianco Ho letto con viva attenzione, in questi giorni di intenso dibattito postreferendario, alcuni articoli e contributi di convinti ed appassionati sostenitori del "si", ritrovandovi [...]

14 Dic 2016 • Giovanni Bianco

Convegno 29 novembre

    La direttrice della Biblioteca Simonetta Buttò è lieta di invitare la S.V. alla presentazione del volume Alla ricerca del cattolicesimo politico Politica e religione in Francia da Pétain a de Gaulle di Michele Marchi Rubettino, 2012   Intervengono Stefano Ceccanti, Roberto Pertici, Marco Damilano, Gianfranco Ar [...]

Il PD e gli alibi della sinistra

L’uscita recente del libro del gruppo di ricerca ITANES sui risultati elettorali di febbraio chiude un primo ciclo di analisi del voto da parte dei più importanti centri e reti universitari. CISE, Istituto Cattaneo, LaPolis, ITANES hanno detto la loro raccogliendo dati, cercando di ordinare fenomeni, interpretando tendenze. Tra i tanti risultati di questi lavori mi sembra utile segnalare due qu [...]

Brunelli su Il Regno sulle primarie Pd

Le fibrillazioni del PD riguardano la definizione di una irrisolta identità politica. Il PD è certamente l’ultimo partito sulla scena politica italiana. Quel tanto di organizzazione che rimane del vecchio Partito comunista è ancora sufficiente a garantire una forma e una struttura al PD. Ma questo è appunto la sua forza residuale e il suo limite progettuale. «Part [...]

Civiltà cattolica cita questo blog

Il secondo punto qualificante è il superamento del bicameralismo. Certo è difficile pensare che il Senato voti la propria soppressione; è in vece verosimile sperare in una riforma che includa meno senatori, con compiti diversi da quelli dei [...]

Civiltà cattolica su riforme istituzionali/2

Riforme: Civilta' Cattolica promuove documento dei Saggi (2 Update)   31 Ottobre 2013 - 14:33   (ASCA) - Roma, 31 ott - La Civilta' Cattolica, l'autorevole rivista dei gesuiti, promuove a pieni voti il lavoro prodotto sulle riforme dalla Commissione dei 40 saggi. Nel suo ultimo numero, in una meticolosa esposizione del documento finale, la Civil [...]

Civiltà cattolica sulle riforme/1

Riforme: Civilta' Cattolica promuove documento dei Saggi   31 Ottobre 2013 - 14:09   (ASCA) - Roma, 31 ott - La Civilta' Cattolica, l'autorevole rivista dei gesuiti, promuove a pieni voti il lavoro prodotto sulle riforme dalla Commissione dei 40 saggi. Nel suo ultimo numero, in una meticolosa esposizione del documento finale, la Civilta' Ca [...]

Giorgio Tonini in Aula del Senato: riformare la Costituzione, cosa buona e giusta

Signor Presidente, Signor Ministro, Colleghi Senatori, Il gruppo del Partito democratico rinnoverà tra poco, in sede di seconda deliberazione del Senato, il suo voto favorevole alla proposta di legge costituzionale per l'istituzione del Comitato parlamentare per le riforme costituzionali ed elettorali. Lo farà con la serena coscienza di corrispondere in questo modo ad un bisogno pro [...]