Giorgio Tonini su Macron

La vittoria di Macron segna uno spartiacque nella crisi europea, con importanti ripercussioni sulla posizione dell'Italia. Il voto francese ha visto sconfitte le forze antieuropeiste, sia di destra nazionalista, sia di sinistra massimalista. Se queste forze fossero riuscite a prevalere, il destino del più importante progetto storico che il Novecento ha trasmesso alla nostra generazione sarebbe entrato in una crisi probabilmente irreversibile. Con conseguenze negative incalcolabili: perfino la pace sarebbe stata a rischio. E invece l'Europa ha vinto, con due terzi dei voti dei francesi, che hanno voluto all'Eliseo il presidente forse più europeista della storia della V Repubblica. La prima conseguenza sarà il rilancio, su basi nuove, dell'asse franco-tedesco. Su basi nuove, perché avrà una connotazione dinamica e non più statica, come è avvenuto negli ultimi anni. Da troppo tempo, l'asse franco-tedesco era diventato il principale freno a qualunque vero pr [...]

11 Mag 2017 • Stefano Ceccanti

la mia lettura del voto francese per www.dpce.it

Sistema dei partiti e regole costituzionali dopo le presidenziali: quali parametri di giudizio? di Stefano Ceccanti Premessa Scrivo di getto questo commento per iniziare una discussione in mo [...]

08 Mag 2017 • Stefano Ceccanti

Luciano Iannaccone versus Tarquinio

IL NUOVO MILLENARISMO   Sulla duplice intervista di Beppe Grillo all’ “Avvenire” e di Marco Tarquinio al “Corriere della Sera” si è già detto tutto, o quasi. Ho apprezzato i comment [...]

22 Apr 2017 • Stefano Ceccanti

Giovanni Cominelli sul settimanale diocesano di Bergamo

Le due sinistre, oggi. Per capire Renzi, il PD e le sue divisioni interne 0 BY GIOVANNI COMINELLI ON 29 NOVEMBRE 2014 · SOCIETà Un breve excursus storico è necessario per comprendere la condizione della sinistra politica nel presente, in particolare del PD. APPUNTI DI STORIA, PER CAPIRE 1647: la sinistra – lasciamo perdere qui i fratelli Gracchi e quelle piccole cooperative palestine [...]

DIETRO LE QUINTE/ Quell'egemonia "involontaria" dei Liberal Pd sul Renzi-pensiero

di Giovanni Comineli da "Il Sussidiario" Per uno strano gioco della storia politica italiana, una corrente di partito e di pensiero –l’Associazione di cultura politica Libertà eguale – che nella vicenda del maggiore partito della sinistra – il PCI-PDS-DS-PD – aveva sempre avuto un ruolo quasi catacombale, tanto che il suo leader – Enrico Morando, oggi viceministro dell’Economia [...]

Questo presepe è incostituzionale per Huffington Post

di Stefano Ceccanti Se De Filippo dovesse riscrivere oggi la sua commedia sul Presepe potrebbe forse intitolarla oggi “Questo presepe è incostituzionale”. Ci eravamo infatti lasciati qualche mese fa col voto dell’Italicum alla Camera convinti che i problemi fossero forse le soglie di sbarramento (troppe e troppo alte) e le liste bloccate (peraltro corte, ammesse come tali dalla sentenza [...]

Giorgio Tonini a Orvieto

NON POSSIAMO PERMETTERCI DI FALLIRE Sintesi dell'intervento di Giorgio Tonini al Convegno annuale di Libertà Eguale "1000 giorni di Riforme" Orvieto, 16 novembre 2014 1. Hanno ragione i nostri amici della minoranza del Pd: c'è una continuità di fondo che lega tra loro gli ultimi tre governi che hanno retto il paese: il governo Monti, il governo Letta e il governo Renzi. Na [...]

Jobs Act, di nuovi lavori e di nuove tutele Tommaso Nannicini

Di “nuovi lavori, nuove tutele” parliamo da anni. Nei nostri convegni. Nei nostri editoriali. In miriadi di dichiarazioni politiche. La riforma Fornero ha cercato di passare dalle parole ai fatti, ma una serie di compromessi e di veti più o meno sotterranei ha finito per complicarne l’impianto e per depotenziarne gli effetti. Con i decreti che attueranno la legge delega Poletti sul me [...]

Orvieto, 15 novembre. Relazione di Stefano Ceccanti su riforme istituzionali

1. Questioni che non casualmente vengono da lontano: quel convegno di trentacinque anni fa Sarebbe giusto ma anche troppo facile fare un’analisi del riordino del nostro sistema istituzionale a partire dalla modifica degli assetti geopolitici internazionali intervenuta esattamente venticinque anni fa, assetti che avevano inciso in modo diretto sul nostro sistema dei partiti e sull’Assemble [...]

Tonini al Senato su Zaccagnini

TONINI (PD). Signora Presidente, anche il Partito Democratico si associa a questo ricordo di Benigno Zaccagnini, morto esattamente 25 anni fa - il 5 novembre del 1989 - quattro giorni prima della caduta del muro di Berlino. La storia politica di Zaccagnini, in qualche modo, è racchiusa in tutta la vicenda della prima Repubblica, dai suoi albori con la resistenza fino alla caduta del muro di Ber [...]

Orvieto- 15 e 16 novembre

5 Novembre 2014 XV Assemblea annuale di LIBERTA'eguale 1000 giorni di riforme XV Assemblea annuale di LIBERTA'eguale Orvieto 15-16 novembre 2014 Palazzo del Capitano del Popolo Programma di massima Sabato 15 novembre, ore 10,30 Focus tematico "Jobs Act e futuro del mercato del lavoro in Italia" Introduce: Tommaso Nannicini Previsti gli interventi di: Giuliano [...]