EMANUELE SEVERINO E NOI, di Luciano Iannaccone

Cultura

Non conosco con adeguata profondità il pensiero di Emanuele Severino, ma sono stato colpito dalla sua scomparsa ed ho molto apprezzato il ricordo sia di Giovanni Cominelli sul “Sant’Alessandro” che di Francesco Tomatis su “Avvenire”.Al contrario mi ha spiacevolmente sorpreso il sostanziale silenzio dei  responsabili ecclesiali, italiani e romani, come non toccati dalla fine terrena di un “avversario della fede cristiana”. Lungi da me qualsiasi tentazione di attribuire a  Severino una visione cristiana, ma la realtà della vita e del pensiero è più complessa del “sic et non”.Ce lo spiega Tommaso d’Aquino, voce mi auguro non sospetta, proprio all’inizio della “Summa Theologiae” (Parte 1a, Quaestio 1°, Articolo 1) dove si chiede se sia necessario, oltre le discipline filosofiche, “aliam doctrinam habere”. Egli risponde dicendo che era necessario per la salvezza umana che, oltre le discipline filosofiche in cui si indaga con la ragione umana, int [...]

23 Gen 2020 - Luciano Iannaccone

4 punti per il 2020, di Giorgio Armillei

Politica

Inizia il 2020 politico e si ripete la domanda: davvero possiamo scegliere solo tra un Johnson – di cui in verità neppure disponiamo - e un Conte Zingaretti che governano in prospettiva 2023? O il [...]

01 Gen 2020 • Giorgio Armillei

Altro che Greta, di Giorgio Armillei

Politica

Altro che Greta Thunberg. Ora il personaggio dell’anno rischia di diventare Boris Johnson. La sua vittoria, prevista sì ma non con quelle dimensioni, può infatti trasformarsi in qualcosa di divers [...]

17 Dic 2019 • Giorgio Armillei

Social Twitter

Fondo Salva Stati: vanno in onda gli anti-europeismi nazionalistici....

Politica

Sul MES sta andando in scena il solito copione tragicomico che nulla ha a che fare con gli interessi del nostro Paese, ma anzi contribuisce, non poco, alla sua perdita di credibilità economica e politica.Si vuole suonare uno spartito scritto con le note di un anti-europeismo che - sia il protagonista precedentemente al Governo e oggi all'opposizione, unitamente ai suoi patetici ruotini di scorta (FI e FdI), che l'altro ex-protagonista al Governo, sia precedentemente che attualmente - hanno inciso su un disco rotto quotidianamente propinato dai mass media, senza neanche la decenza (tranne qualcuno) di confutare le gigantesche falsità, propinate solo per propaganda elettorale di basso livello, in vista delle regionali del prossimo anno.Sembra che il MES esista solo da qualche mese, che non sia già intervenuto per salvare altri Stati europei dal default, che l'Italia da anni contribuisce al fondo di garanzia, e potrei continuare all'infinito. Ma dov'erano questi luminari dell'econ [...]

05 Dic 2019 • Pietro Giordano

Cattolici e giustizia penale, di Giorgio Armillei

Chiesa - Politica

Prosegue ormai da settimane senza risultati la trattativa tra PD e M5s sui temi della giustizia penale, nonostante i vincoli del giusto processo previsi dall’art.111 della Costituzione siano messi p [...]

22 Nov 2019 • Giorgio Armillei

Non giocare con l'odio, di Luciano Iannaccone

Politica

Troppi condannano negli altri l’odio, vero o supposto, ma lo fanno con un disprezzo ed un livore  che ne sono eco. Infatti non c’è soltanto l’odio dei sentimenti e delle parole gridate, ma [...]

20 Nov 2019 • Luciano Iannaccone

Social Facebook

Macron, l'Unione europea e il sovranismo, di Giorgio Armillei

Politica

La lunga intervista di Macron e The Economist del 9 novembre si colloca nella scia dei grandi interventi pubblici del presidente francese, come il discorso alla Sorbona del 2017 e quello al Collège des Bernardins del 2018. Interventi da leggere con attenzione anche per cogliere sfumature e adattamenti delle politiche macroniane sui temi dell’Unione europea e dei regimi politici internazionali. Questa volta le dichiarazioni di Macron mostrano un grado di coerenza interno superiore al [...]

19 Nov 2019 • Luciano Iannaccone

Guadagnare tempo. Ma quanto? di Giorgio Armillei

Politica

Dopo due mesi di governo Conte 2 alcune dinamiche sembrano stabilizzarsi. L’incontro tra M5s e PD somiglia sempre meno a un’alleanza emergenziale per impedire la deriva sovranista anti UE e sempre più a un’alleanza che cerca di dar vita a una coalizione di sinistra. In questo quadro l’episodio Umbria resta un incidente causato principalmente dalla irrimediabile, conservatrice e ottusa esp [...]

05 Nov 2019 • Luciano Iannaccone

Ruini, la Chiesa cattolica, la politica italiana, di Giorgio Armillei

Chiesa - Politica - Società

Non ho idea di quale possa essere l’influenza delle parole e dell’insegnamento di Camillo Ruini in questa fase della vita ecclesiale italiana e sullo scacchiere della politica populista. Forse non eccessiva, con tutta probabilità più debole rispetto a quella di cui era capace fino a qualche anno fa, certamente inferiore a quella (il ruinismo) che esercitò per venti anni sulla vita ecclesial [...]

04 Nov 2019 • Luciano Iannaccone