Solo il SI è riformista, di Giorgio Armillei

Politica

Ultimi confronti prima del voto sulla riforma costituzionale che riduce il numero dei parlamentari. Ancora policy e politics si intrecciano. Prevale ora uno ora l’altro aspetto ma in questi ultimi giorni l’attenzione sembra essersi spostata sui contenuti della riforma. Rivediamo alcuni degli argomenti dei sostenitori del no.Una prima questione riguarda gli effetti disrappresentativi della riforma. Si renderebbero meno articolati e meno accountable i rapporti tra eletti ed elettori. Allo stes [...]

18 Set 2020 - Giorgio Armillei

Diserzione cristiana ? di Luciano Iannaccone

Chiesa

Non pochi cristiani hanno spesso sulla bocca la parola “Vangelo”. Ma i più l’intendono essenzialmente come il compito e i doveri che incombono sui credenti in Cristo e su tutti gli uomini di bu [...]

09 Set 2020 • Luciano Iannaccone

Un sì con disincanto, di Giorgio Armillei

Politica

Si avvicina il referendum confermativo sulla riduzione del numero dei parlamentari. Sarebbe naturale trovare tutti i liberali, conservatori e riformisti, dalla parte del no in ragione dell’intenzion [...]

14 Ago 2020 • Giorgio Armillei

Social Twitter

Il vescovo Chiarinelli e l’elogio della libertà, di Luigi Accattoli

Chiesa

Il vescovo Lorenzo Chiarinelli – già ordinario di Sora-Aquino-Pontecorvo, di Aversa, di Viterbo, scomparso qualche giorno fa – aveva scritto per la rivista il Regno una lode alla condizione di libertà acquisita con la condizione di emerito. Pubblico qui il commento amicale che, su richiesta sua e della rivista, aveva accompagnato il suo testo.Questo di Lorenzo Chiarinelli, vescovo emerito, è un canto di libertà: di una libertà sperimentata in proprio e proposta a tutti come elemento centrale di una modalità più sobria di fare Chiesa nella quale trionfi lo Spirito. Egli nel dicembre del 2010 è sceso serenamente dalla cattedra episcopale, è tornato tra il popolo dal quale veniva e quello che ha perso in veduta dall’alto l’ha guadagnato in libertà. Quel guadagno gli detta parole come “finalmente libero” che prende da Martin Luther King e “gioia della libertà” che cava dal proprio sacco. Ascoltandolo noi intuiamo che non tornerebbe indietro e ci avvediamo che per [...]

05 Ago 2020 • il Landino

Elogio dell'Unione, di Giorgio Armillei

Politica

Potremmo dire un po’ provocatoriamente che le decisioni del Consiglio europeo del 19 luglio giustificano un elogio dell’Unione europea. E un elogio dell’Unione così come la conosciamo. Anche se [...]

26 Lug 2020 • Giorgio Armillei

Il Pane

Incontri Camaldoli

Perché il pane? Perché ho frequentato, praticato e pratico ancora (per quanto possibile) tutto il ciclo del pane. Dalla semina al raccolto, al mulino, all'impasto, al forno. E continuo ancora o [...]

23 Lug 2020 • Antonio Emanuele

Social Facebook

La Chiesa non muore. La religione si sta spostando? di Paola Giani

Chiesa - Incontri

Della chiesa parliamo oggi partendo non dalla teologia ma dall’esperienza della vita e dalla riflessione personale. Sappiamo tutti che i tempi, i luoghi, le occasioni che abbiamo vissuto segnano fortemente la nostra esperienza di chiesa. Vengo dalla città più calvinista d’Italia, non da una città ricca di processioni e di segni della religiosità popolare. Da sempre interreligiosa con una bella comunità ebraica poco professante ma da cui proviene gran parte dell’intellighentia torinese [...]

21 Lug 2020 • Antonio Emanuele

La Chiesa che resta, di Teresa Bartolomei

Chiesa - Incontri

 Sono passati 13 anni dal nostro primo incontro, nel luglio del 2007, in cui mi trovai, come oggi, a parlare di Chiesa. Che un bel po’ di acqua, politica, ecclesiale ed esistenziale, sia nel frattempo passata sotto i ponti, rende il raffronto intellettualmente utile, permettendo di tracciare un cammino, di identificare una continuità pur nella consistenza dei cambiamenti, soprattutto eccle [...]

21 Lug 2020 • Antonio Emanuele

Il "cosa" e il "come", di Giorgio Armillei

Politica

In apertura della sua prefazione a un libro curato 15 anni fa da Ceccanti e Vassallo - e che molti hanno per lungo tempo giustamente considerato una sorta di manuale operativo per le riforme istituzionali - Panebianco sottolineava come fosse un errore comprensibile, e tuttavia sempre di errore si trattava, limitarsi a discutere il “cosa” delle riforme senza affrontare l’altrettanto determina [...]

08 Giu 2020 • Antonio Emanuele