Giorgio Tonini sulla riforma costituzionale

Da “L’Adige” 6/4/2016 Risposta a Profiti sulla riforma costituzionale GIORGIO TONINI Forse il presidente regionale dell'Associazione nazionale magistrati se ne stupirà, ma del suo ampio intervento sull'Adige di martedì condivido l'assunto di fondo: la legalità è un valore assoluto, mentre il principio di governabilità va contemperato con quello di partecipazione. Intendiamoci: nella nostra Costituzione, come in tutte le costituzioni democratiche, non esistono valori assoluti, ma piuttosto principi fondamentali che chiedono di essere bilanciati tra loro. A cominciare dai due principi fondamentali per eccellenza: quello di libertà e quello di uguaglianza. Proprio nel bilanciamento, sempre imperfetto e provvisorio, tra i principi fondamentali affermati dalla Costituzione, si apre lo spazio e si esprime il ruolo della politica, della competizione e del conflitto tra proposte politiche diverse: tutte ugualmente democratiche, alla sola, ma precisa condizion [...]

07 Apr 2016 • Stefano Ceccanti

Giorgio La Pira costituente

Incontro di studi dell'Associazione culturale nazionale "Giorgio La Pira"con il patrocinio della Fondazione "Giorgio La Pira", dell' [...]

02 Mar 2016 • Giovanni Bianco

Giorgio Tonini su unioni civili da L'Adige di oggi

UNIONI CIVILI, UNA LEGGE BUONA E ATTESA GIORGIO TONINI, L'Adige, 28 febbraio 2016, pag. 1 Con la classica "mossa del cavallo", tanto spregiudicata quanto efficace, Matteo Renzi ha gettato il pe [...]

28 Feb 2016 • Stefano Ceccanti

in ricordo di Paolo VI

in occassion dell'anniversario della sua morte, pubblicchiamo un breve passaggio del suo discorso tenuto alle Nazioni Unite, nel 1965 [...]Noi sappiamo che ne avete piena coscienza. Ascoltate allora la continuazione del Nostro messaggio. Esso è rivolto completamente verso l'avvenire: l'edificio, che avete costruito, non deve mai più decadere, ma deve essere perfezionato e adegu [...]

Perchè i cattolici

di Raniero La Valle Resta da chiedersi come mai tra il maggio e il giugno di quest’anno c’è stato il grande ritorno dei cattolici alla politica, quale si è manifestato sia nei sorprendenti risultati delle elezioni amministrative sia nel quadruplice voto referendario. Ciò che è accaduto è che mentre nelle ultime sciagurate elezioni politiche il voto cattolico si era ripartito tra gli sc [...]

Giuseppe Dossetti, Giorgio La Pira e Giuseppe Lazzati alla Costituente

di Mons. Alessandro Plotti* Molti cattolici che avevano combattuto su vari fronti l’esperienza fascista e la tragica esperienza della II guerra mondiale, che avevano preso parte, con convinzione e spirito di servizio alla lotta per la libertà, alla Resistenza, approdarono come membri eletti all’Assemblea Costituente, per dare all’Italia un nuovo assetto repubblicano e costruire un nuovo [...]

La sindrome tolemaica

Elezioni amministrative e referendum si allontanano. Scende il clamore e comincia ad intravedersi qualche riposizionamento e qualche strategia. Si apre una fase di movimento ma l’unico immobile è il PD. Vendola tenta di prosciugare l’area della sinistra radicale e quella, trasversale, della protesta. Di Pietro, in questa fase il più attivo, cerca voti in tutte le direzioni, si proclama centr [...]

I M P E R D I B I L E !

Imperdibile Veltroni sul "Corriere della sera" di oggi (p.10). In sintesi: dato che la questione è dirimente conviene che noi politici ci teniamo da parte. (L'originale è migliore del riassunto). [...]