Riforme costituzionali- la replica di Giorgio Tonini a Bersani su Facebook

Sulle riforme costituzionali, Bersani invoca il buon senso, ma sfugge al confronto di merito. Ed è difficile parlarsi e intendersi nel Pd, come sarebbe necessario, andando al di là dello stucchevole battibecco su gufi e servi, Vietnam e Napalm, senza fare i conti, in modo serio e argomentato, con i contenuti della riforma elettorale (Italicum) e di quella costituzionale (ddl Boschi). Dice Bersani, sul Corriere della Sera di ieri: "Io sostengo la tesi che la combinazione fra riforma costituzionale e riforma elettorale ci consegna un sistema costruito per l'uomo solo al comando, senza contrappesi". E aggiunge, gratificandomi di una citazione: "Tonini nega, ma chi ha buon senso sa che è così". Argomento singolare, ma andiamo avanti. Quello a cui stiamo lavorando, dice Bersani, "non è un sistema parlamentare, né presidenziale, è un sistema del 'ghe pensi mi'. In quale democrazia un premier si nomina gran parte dei parlamentari, capo dello Stato e istituzioni di garan [...]

06 Ago 2015 • Stefano Ceccanti

Il merito e la meritocrazia di Nino Labate

Il merito e la meritocrazia ( L’enciclica Laudato sì , e l’articolo di Alberto Alesina sul Corriere ) Lo stesso giorno che la stampa italiana ha annunciato l [...]

23 Giu 2015 • Stefano Ceccanti

Le unioni civili sono pro famiglia di Peppe Lumia

E’ giunto il tempo perchè anche il nostro Paese si apra alle unioni civili tra le persone dello stesso sesso. In Europa siamo fanalino di coda. Continuerò, pertanto, a battermi perchè al più pre [...]

20 Giu 2015 • Stefano Ceccanti

Tempi supplementari

di Giorgio Armillei Lascia francamente perplessi il modo con il quale il PD sta reagendo all’iniziativa assunta con il documento Veltroni. Intendiamoci, è un’iniziativa che giunge con grande ritardo rispetto allo stato del PD, ai tempi supplementari o forse a tempo scaduto. Ma si tratta di un’iniziativa del tutto fisiologica all’interno di una visione moderna del partito politico. Il PD [...]

Sintesi del mio intervento a Orvieto

Sintesi del mio intervento ad Orvieto 1. Forse il documento dovevamo farlo prima In questa legislatura la maggioranza non fa riforme e va avanti con modus vivendi provvisori e così continuerà probabilmente a fare ancora per molto, rendendo vane le attese di crolli imminenti. Nella crisi del rapporto del berlusconismo col Paese il Pd può inserirsi, ma lo può fare solo se riflette sul dato anoma [...]

da Europa di oggi

I due “errori” di Bodrato Caro direttore, si può condividere o meno l’idea che noi “maggioritari” come sostiene Guido Bodrato, abbiamo fatto gravi errori. Tuttavia Bodrato ne fa almeno due. Il primo è quando sostiene che Roberto Ruffilli «era convinto che la strategia referendaria, giustificata dall’inerzia del parlamento e dall’intenzione di colpire la partitocrazia, avrebbe favo [...]

Perché ho firmato il documento Veltroni: breve guida alla lettura

Perché ho firmato il documento Veltroni: breve guida alla lettura di Stefano Ceccanti 1. Siamo nel punto più basso di credibilità del Governo, ma siamo anche al punto più basso delle intenzioni di voto per il Pd. Come alle amministrative, quando il Pdl ha perso alcuni milioni di voti verso l'astensionismo ma noi ne abbiamo persi di più. In questa situazione sono i silenzi, i facili unan [...]

Da Europa di oggi

Mattarellum? Sì, grazie L’ottimo è nemico del bene. La legge Mattarella è criticabile per vari aspetti, tuttavia aveva doti notevolmente superiori a quella vigente. Era una legge approvata da un’ampia maggioranza parlamentare, sulla base di un vasto consenso popolare espresso in un referendum e soprattutto col velo di ignoranza sui suoi possibili beneficiari. Tutt’altra filosofia rispetto [...]

Lettera Ceccanti-Parisi ai parlamentari su Mattarellum

Cari colleghi, in queste settimane si è riaperto un dibattito sulla necessità di modificare l’attuale legge elettorale, il cui maggiore anche se non unico difetto e' quello di annullare il rapporto irrinunciabile tra i cittadini e i loro rappresentanti. Nella primavera dell'anno scorso, col sostegno di colleghi appartenenti a partiti dei due schieramenti parlamentari, abbiamo present [...]

Programma Orvieto aggiornato

17 Settembre 2010XII ASSEMBLEA ANNUALE XII Assemblea annuale di LIBERTàegualeDECISIONE E POLITICA DEMOCRATICA Orvieto 17-18-19 settembre 2010Palazzo del Capitano del PopoloPiazza del Popolo Alla assemblea di Orvieto parteciperanno esponenti e parlamentari del Partito Democratico e del centrosinistra, insieme a tutti i dirigenti e i militanti di LIBERTàeguale e, tra gli altri, Sergio CHIAMPAR [...]

Demonio cattolico.

di Giovanni Bianco Giulio Andreotti è un senatore a vita che incarna un’anima consistente e cupa della prima Repubblica, quella più inquietante, fatta di servizi segreti deviati, di collusioni oscure, di mafia e delitti, di logge massoniche segrete cospiratrici contro lo Stato democratico, di palazzinari, servi del potere, gestori delle tangenti, signori del clientelismo e delle tessere, banc [...]

La sfida delle Settimane Sociali al Pd

La sfida delle Settimane Sociali al Pd: politica non invadente, democrazia decidente di Stefano Ceccanti Il Pd fa bene a promuovere un confronto sul documento della settimana sociale, sulla scia di analoghe iniziative, a cominciare da quella di “Libertà eguale”. Le questioni sollevate non possono infatti essere appaltate a possibili alleati né riservate ai soli cattolici del Pd, ma interpe [...]