Cittadini '23 per nuovo governo Draghi, di luciano iannaccone

Questa dovrebbe essere, secondo me, la parola d’ordine ed insieme la denominazione di un movimento politico ed elettorale che scenda in campo per partecipare alle elezioni politiche del 2023 con proprio simbolo e propri candidati. Per unire e mobilitare quanti, cittadini ed esponenti politici, concordano su alcuni punti decisivi.Il primo è la necessità che l’attuale azione di governo possa continuare e rafforzarsi con un nuovo governo Draghi, accreditato con forza dal voto alle elezioni politiche del 2023. Quindi “Cittadini ’23” non come “Partito di Draghi”, ma come “Partito per Draghi”.Il secondo è la consapevolezza che la svolta del febbraio 2021 è stata necessaria e benefica, salvandoc [...]

10 Feb 2022 • Luciano Iannaccone

Il Partito della Ricostruzione, di Luciano Iannaccone

Molto si scrive e si  parla (da remoto) della necessità di una iniziativa innovativa nell’area liberale e democratica, che dia unità e consistenza politica a movimenti, partiti e soggetti di ispirazione liberale e riformista che, superando divisioni e talvolta contrapposizioni, potrebbero diventare un soggetto [...]

Il governo Draghi ha due missioni, di Luciano Iannaccone

Sono due gli obiettivi irrinunciabili che il governo Draghi deve perseguire e raggiungere. Ma prima di parlarne non sarà inutile occuparci ancora della sua genesi e delle acque politiche in cui sta ora navigando. Queste ultime sono abbastanza tranquille, cosa non scontata dato che, fino ad un momento prima della convoc [...]

Centosessanta, di Luciano Iannaccone

Con la legge 17 marzo 1861 n.4671, Vittorio Emanuele II assumeva per sé e per i propri successori il titolo di Re d’Italia. Dopo Villafranca ed i moti e i plebisciti di Toscana, Emilia e Romagne, l’impresa dei Mille con i plebisciti e Teano, il nuovo parlamento italiano eletto il 27 gennaio 1861 rappresentava tutte [...]

Servono nuovi schemi di gioco, di Giorgio Armillei

In piena pandemia molte cose sono cambiate, come molti e decisivi sono gli assetti che si vanno ridefinendo a partire dal 2019. La Commissione Von der Leyen, Bergoglio con Fratelli tutti, Biden e Draghi sono brani di una stessa partitura. Democrazia liberale e Unione europea riprendono la scena, il nazionalismo identitario comincia ad abbandonarla. Tramontano le stelle populis [...]