QUESTA LEGGE DI STABILITà è DA SINISTRA RIFORMISTA”. INTERVISTA A GIORGIO TONINI - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Questa-Legge-di-stabilita-e-da-sinistra-riformista-Intervista-a-Giorgio-Tonini- da www.rainews24.it

20 ottobre 2015 Senatore Tonini, parliamo della "manovra" (legge di stabilità). Il Presidente del Consiglio, in un eccesso di trionfalismo, ha affermato: questa è una "manovra" di sinistra (!?). francamente, senatore, non è un po' troppo propagandistico fare una simile affermazione quando, per esempio, i sindacati hanno espresso forti critiche. Per non parlare, poi, della sinistra del suo partito. può spiegarmi come sia di sinistra una "manovra" che ha il trionfale appoggio di Alfano e Verdini? Altrettanto francamente: questo giochino sulla manovra di sinistra o di destra sta diventando stucchevole. Anche perché si basa sul giudizio su alcune misure, prese singolarmente e non linquadrate in un contesto strategico complessivo. Del resto, come diceva Deng-Xiao-Ping, non conta il colore del gatto, conta che prenda il topo. Dunque, quel che conta è se la manovra fa bene o no all'Italia, agli italiani e in particolare ai più deboli. Detto questo, se proprio vogliamo sot [...]

22 Ott 2015 • Stefano Ceccanti

Il mio editoriale sul quotidiano nazionale di oggi

Il dovere di cambiare di Stefano Ceccanti L'intervento più atteso di eri era, a ragione, quello del Presidente Napolitano, il vero padre della riforma, come ha sostenuto la ministra Bosc [...]

14 Ott 2015 • Stefano Ceccanti

Un voto nella storia

di Stefano Ceccanti da “L’Unità” Finalmente ci siamo, sta per essere realizzata una riforma attesa da tanto, troppo tempo. Varie ironie sono state utilizzate e diffuse nei giorni passati co [...]

03 Ott 2015 • Stefano Ceccanti

Cominelli su www.santalessandro.org su Convegno di Orvieto

I dilemmi della sinistra e del Paese 0 BY GIOVANNI COMINELLI ON 2 OTTOBRE 2015 · POLITICA Foto: il Presidente del Consiglio e segretario del PD, Matteo Renzi A ORVIETO, UN CONVEGNO Da qualch [...]

02 Ott 2015 • Stefano Ceccanti

Breve critica di alcune tesi del Documento preparatorio della settimana sociale

di Giovanni Bianco 1. Nello sviluppare alcune brevi riflessione su taluni aspetti rilevanti del Documento preparatorio per la 46a settimana sociale dei cattolici italiani ritengo sia importante riuscire a cogliere sia i contenuti più interessanti e condivisibili del testo sia quelli più controversi e confutabili. E' di sicuro da apprezzare il tentativo di offrire una lettura ragionata e b [...]

“Area Democratica”: un’esperienza superata

La riunione di ieri sera di "Area Democratica": un'esperienza superata La riunione di ieri sera di "Area Democratica" ha registrato una diversità di prospettive che rendono quell'esperienza ormai obiettivamente superata. Per un verso vi è chi, come Franceschini, Marini, Fassino, Damiano, pur non negando le difficoltà del partito, condivide in questa fase nella sostanza la linea pol [...]

Tornare avanti versu sSettimana sociale

"Tornare avanti": il contrario esatto del documento sulla Settimana sociale dei cattolici Curiosamente il dibattito sul Documento dei 75 ha fatto dimenticare quello di poco precedente, il documento dei quarantenni bersaniani, alcuni dei quali tra i principali dirigenti del Pd odierno, denominato "Tornare avanti" (http://www.ilpost.it/2010/09/11/tornare-avanti/), forse perché poco coraggiosamente [...]

Profumo di Papa, straniero.

Memorabile giornata quella di ieri, a dire come siamo messi. Alessandro Profumo, banchiere “ulivista” esce di scena da Unicredit e qualcuno, non sapendo con chi prendersela (se con Bossi o con Gheddafi) si affretta subito ad immaginarne la discesa in campo come “Papa straniero” leader del PD (sic). Ettore Gotti Tedeschi, banchiere del Papa cattolico-liberale (lui e il Papa), viene “nomin [...]

Tempi supplementari

di Giorgio Armillei Lascia francamente perplessi il modo con il quale il PD sta reagendo all’iniziativa assunta con il documento Veltroni. Intendiamoci, è un’iniziativa che giunge con grande ritardo rispetto allo stato del PD, ai tempi supplementari o forse a tempo scaduto. Ma si tratta di un’iniziativa del tutto fisiologica all’interno di una visione moderna del partito politico. Il PD [...]

Sintesi del mio intervento a Orvieto

Sintesi del mio intervento ad Orvieto 1. Forse il documento dovevamo farlo prima In questa legislatura la maggioranza non fa riforme e va avanti con modus vivendi provvisori e così continuerà probabilmente a fare ancora per molto, rendendo vane le attese di crolli imminenti. Nella crisi del rapporto del berlusconismo col Paese il Pd può inserirsi, ma lo può fare solo se riflette sul dato anoma [...]

da Europa di oggi

I due “errori” di Bodrato Caro direttore, si può condividere o meno l’idea che noi “maggioritari” come sostiene Guido Bodrato, abbiamo fatto gravi errori. Tuttavia Bodrato ne fa almeno due. Il primo è quando sostiene che Roberto Ruffilli «era convinto che la strategia referendaria, giustificata dall’inerzia del parlamento e dall’intenzione di colpire la partitocrazia, avrebbe favo [...]

Perché ho firmato il documento Veltroni: breve guida alla lettura

Perché ho firmato il documento Veltroni: breve guida alla lettura di Stefano Ceccanti 1. Siamo nel punto più basso di credibilità del Governo, ma siamo anche al punto più basso delle intenzioni di voto per il Pd. Come alle amministrative, quando il Pdl ha perso alcuni milioni di voti verso l'astensionismo ma noi ne abbiamo persi di più. In questa situazione sono i silenzi, i facili unan [...]

Da Europa di oggi

Mattarellum? Sì, grazie L’ottimo è nemico del bene. La legge Mattarella è criticabile per vari aspetti, tuttavia aveva doti notevolmente superiori a quella vigente. Era una legge approvata da un’ampia maggioranza parlamentare, sulla base di un vasto consenso popolare espresso in un referendum e soprattutto col velo di ignoranza sui suoi possibili beneficiari. Tutt’altra filosofia rispetto [...]