Civiltà cattolica cita questo blog

Il secondo punto qualificante è il superamento del bicameralismo. Certo è difficile pensare che il Senato voti la propria soppressione; è in vece verosimile sperare in una riforma che includa meno senatori, con compiti diversi da quelli dei deputati, eletti dalle autonomie in un Senato privo del rapporto fiduciario con il Governo10. 10. G. Armillei, «Saggi tra riforma e costituzione», in http://www.landino. it/2013/09/la-commissione-dei-saggi-tra-riforma-e-conservazione/  

Condividi Post

Commenti (0)

Lascia un commento